Investendo in oro finanziario è possibile guadagnare dalle sue fluttuazioni senza doverne acquistare di fisico. Sembra effettivamente più comodo detto così, ma presenta anche notevoli rischi. Per capire quali siano questi rischi, è bene comprendere quali sono gli strumenti di investimento.

Investire in oro? Facile a dirsi, ma è necessario avere una conoscenza approfondita della materia. Quando dobbiamo affidarci ad un consulente? È un argomento complesso, i cui risvolti non sempre sono chiari a tutti.

Investire in oro fisico, ma quale? ETP, ETF, ETC, BullionVault, sigle incomprensibili per alcuni. Quante sono e quali sono le cose più importanti che un risparmiatore deve conoscere?

Il risparmiatore si trova, spesso, di fronte a molte sigle, usate in ambito finanziario, che tuttavia risultano sconosciute alla maggior parte di coloro che si avvicinano a questo settore. Per investire ci sono molti modi che, sommariamente, separiamo in tre categorie:

1) Investimento in un prodotto fisico

2) Investimento in un prodotto cartaceo, con sottostante fisico

3) Investimento solo cartaceo

Le differenze sono riconducibili, soprattutto, al tema della sicurezza finanziaria.

Per investimento fisico si intende qualcosa di materiale, come un immobile o come l’oro (monete o lingotti).

Il secondo è decisamente più competitivo, perché può essere spostato e rivenduto in qualsiasi momento in tutto il mondo, se materialmente posseduto in una cassetta di sicurezza, oppure custodito presso un intermediario garantito dalle regolamentazioni internazionali come BullionVault. Investire in prodotti cartacei che, sono garantiti da un sottostante fisico, ha i suoi pro e contro. Per esserne proprio certi, è importante che la sigla porti una “s” finale ad esempio ETCs. A fronte di minori costi di custodia, ci si espone comunque al rischio di insolvenza dalla controparte.

L’investimento solo cartaceo, espone a dei rischi non indifferenti. Si pensi solo ai Bond Cirio, o ai Bond Argentini e ad una lunga lista di risparmiatori invischiati in lunghe cause, anche se, talvolta, ci possono essere buone occasioni, ma molto rischiose.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: