Scavi archeologici effettuati nel 1709 restituirono per caso i resti dell’Antica città di Pompei, un pezzo di storia seppellito sotto la cenere.

La città fu vittima dell’eruzione del Vesuvio nel 79 dopo Cristo, insieme ad Ercolano, Stabiae ed Oplonti. Tale scoperta rappresenta una delle migliori testimonianze della vita romana, considerata la città “meglio conservata” di quell’epoca.

La maggior parte dei reperti recuperati:

·       Oggetti quotidiani

·       Mosaici

·       Affreschi

·       Statue

·       Gioielli

Sono oggi conservati presso il museo archeologico di Napoli e presso l’Antiquarium di Ercolano.

Pompei fu fondata molto prima dell’epoca romana, ma vide il suo splendore intorno al VI secolo a.c. Erano gli anni d’oro di una città, purtroppo, destinata a scomparire: un terremoto che la decimò e subito dopo l’eruzione del Vesuvio nel 79, che seppellì del tutto la città, nascondendola per oltre 1700 anni.

I romani, per l’oreficeria, presero a modello l’oreficeria etrusca e quella greca. Venivano realizzati gioielli in oro e gemme preziose, destinati all’aristocrazia dell’epoca, ma venivano prodotti anche ornamenti di perle, utilizzate, non solo, per gioielli ma anche per vestiti o calzari, provenienti dall’Oceano Indiano e dal Mar Rosso.

I principali gioielli dell’epoca erano portati maggiormente dalle donne, sia aristocratiche che non, segno di una civiltà che iniziava a vantare una differenza sostanziale: quella degli accessori uomo e donna. Le tecniche utilizzate, per quanto i materiali erano oro, argento, ottone o rame erano molto antiche: si possono riconoscere la fusione in terra o forma permanente (utilizzata dai greci), ma anche le tecniche del cesello e sbalzo (utilizzata per l’argento e l’oro dagli etruschi). Esistevano gioielli indossati da ceti sociali o anche bambini, donne, ricchi o poveri e la differenza del materiale ne rispecchiava la classe di appartenenza.

Molti gioielli romani furono trovati presso gli scavi di Ercolano, anch’essa non risparmiata dall’eruzione del 79:

·       Orecchini

·       Anelli

·       Bracciali

·       Collane d’ oro

Furono rinvenute anche statue di oro ed ottone, raffiguranti figure religiose pagane e contornate da rifiniture in argento e rame.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: